You are here

Thomas Bogl

Thomas-Bogl
Thomas Bogl

Entrato in LIAG nel 2009, Bögl si è concentrato sull’integrazione della sostenibilità in tutti gli aspetti di un progetto, creando progetti di facile realizzazione e compatibili con l'ambiente.
 

"Entrato in LIAG nel 2009, Bögl si è concentrato sull’integrazione della sostenibilità in tutti aspetti di un progetto, creando progetti di facile realizzazione e compatibili con l'ambiente. Un eccellente esempio di questo concetto di progettazione armoniosa è rappresentato dal ponte sopraelevato Rainbow Glass che collega il Princess Máxima Center per l’oncologia pediatrica con il Wilhelmina Children’s Hospital. Questo progetto, realizzato sotto la direzione diBögl, è stato il vincitore per la categoria Esterni del Vanceva® World of Color Awards 2018. Oltre alla formazione di architetto, Bögl vanta un Master in studi ambientali avanzati, conseguito presso l’Università di East London, e ha completato studi di Biologia Edile e Progettazione Cradle-to-Cradle in Germania. "

Visitate il sito web

thomas_bogl_project_image_0.jpg

"Il Princess Máxima Center per l’oncologia pediatrica è un progetto che integra la natura. Per noi era molto importante creare spazi cin grado di sostenere e accogliere le persone in situazioni di forte stress. L’ambiente confortevole che abbiamo creato è inteso ad aiutare queste persone a risollevarsi. Il Princess Máxima Center è collegato da un colorato ponte con il Wilhelmina Children’s Hospital (WKZ) del Centro medico universitario di Utrecht per sfruttare al meglio le strutture comuni. Lo spazio "arcobaleno" crea non solo una connessione ma anche un'esperienza speciale per i piccoli pazienti."
I membri della giuria del Vanceva® World of Color Awards™ 2020